• Pubblicata il
  • Autore: DOTT. MAURO
  • Categoria: Racconti etero
CANDIDOSI - Reggio Calabria Trasgressiva

CANDIDOSI - Reggio Calabria Trasgressiva

La Candidosi (chiamata anche Candidiasi o Moniliasi) è un'infezione provocata da funghi del genere Candida. Il Candida Albicans (appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti) è il più comune e viene trasmesso attraverso il contatto diretto con le zone interessate dall’infezione, ovvero il cavo orale e le zone genitali maschili e femminili. La candidosi può determinare infezioni superficiali, come mughetto orale e vaginiti, ma anche infezioni sistemiche potenzialmente fatali. Quelle appartenenti a quest’ultima categoria sono denominate candidemie e sono generalmente limitate a soggetti gravemente immunodepressi, come quelli colpiti da tumore, i trapiantati ed i malati di AIDS.

SINTOMI
La maggioranza delle candidosi sono per fortuna tranquillamente curabili ed hanno sintomi minimi, come arrossamento, prurito e fastidio. Tuttavia, in particolare nelle persone immunosoppresse, le complicazioni possono avere esiti gravi o addirittura mortali se non opportunamente trattate.
La candidosi è una causa molto comune di irritazione vaginale (vaginite), e può manifestarsi anche sui genitali maschili. I sintomi variano a seconda dell'area colpita. Nella vagina o nella vulva possono causare prurito, bruciore, dolore e irritazione (gli stessi sintomi presenti anche nella più frequente vaginosi batterica). Nei genitali maschili includono piaghe rosse, macchie vicino al glande o al prepuzio, forte prurito o bruciore.
Nei bambini, per lo più di età compresa dai tre ai nove anni, possono comparire infezioni croniche da Candida orale, normalmente visibili come chiazze bianche intorno alla bocca.

CAUSE
I funghi di Candida sono comunemente presenti nel corpo umano e la loro diffusione è automaticamente limitata dal sistema immunitario e da altri microrganismi, come i batteri che occupano le stesse zone. Il più comune (Candida Albicans) è stato rilevato nelle vagine del 19% di donne apparentemente sane. L’uso esterno di detergenti o lavande, la presenza di disordini ormonali o fisiologici possono danneggiare la normale flora vaginale di batteri lattici, e questo può provocare una proliferazione eccessiva di cellule di Candida. Anche la gravidanza e l’uso di contraccettivi ormonali sono stati segnalati come fattori di rischio, così come il diabete mellito e l’uso di antibiotici.
Perfino l'indossare indumenti bagnati per lungo tempo ed il piercing sono considerati fattori di rischio. Ricordate che, in tutto il pianeta, circa il 60% delle donne viene colpito da questa infezione almeno una volta nella vita. E gli uomini non sono da meno, ma spesso sono asintomatici.
P.S.: per favore, non fatemi più domande sulle malattie a trasmissione sessuale, se no vi passa la voglia di scopare!

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati